Venerdì 17 Nov 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Vergine e Scorpione: sviluppo psicosessuale

Stampa PDF

Correlazioni dello sviluppo psicosessuale secondo Freud e i Segni Zodiacali Vergine e Scorpione

Lo sviluppo psico-sessuale è, secondo Freud, riconducibile a fasi precise che si susseguono nel corso dei primi anni di vita del bambino.

Secondo il modello proposto da Freud, la fase anale è il secondo periodo di sviluppo del bambino: essa succede alla fase orale e precede la fase fallica. Si colloca a un'età compresa fra i 18 e i 36 mesi circa.

In questo periodo gli interessi del bambino si spostano dalla zona orale a quella anale, in concomitanza con lo sviluppo fisico e l'acquisizione del controllo delle funzioni sfinteriche. Il bambino prova appagamento nel gestire i movimenti sfinterici in autonomia, e in essi trova il soddisfacimento delle pulsioni imparando così a sviluppare autostima e autonomia. Il bambino inoltre prova interesse e piacere per i propri escrementi, tanto da considerarli talvolta come un dono per i genitori.

Anche in questa fase, come in quella orale, il bambino può provare angoscia e frustrazione riconducibili al rapporto individuo/società: le istituzioni esigono dall'individuo adeguamento alle norme e autocontrollo — in questo caso, i genitori esigono che il bambino si abitui ad utilizzare il vasino e si autocontrolli. Secondo le teorie di Freud, l'incapacità di risolvere i conflitti in questa fase può portare allo sviluppo di una fissazione anale ritentiva o anale espulsiva.

Se l’energia affettiva si fissa sull’atto di ritenzione, cioè quando la gratificazione non sia stata soddisfacente, la fissazione sarà di tipo anale ritentiva e il bambino proverà piacere nel trattenere le feci a dispetto dell'educazione fornita dai genitori. Il carattere anale ritentivo è caratterizzato da un adulto molto attento ai dettagli, parsimonioso, con un estremo senso del possesso, molto organizzato, e nello stesso tempo anche ossessionato per l'ordine e l'igiene, estremamente testardo e ostinato (da notare che tutte queste caratteristiche descrivono la Vergine). L’individuo vive in regime di controllo, cioè di costipazione. È meticoloso, economo, minuzioso, preciso, eccessivamene serio, talora un po’ noioso, ligio alle regole e alle consegne, ama le cifre, le precisazioni e le classificazioni.

Se invece i genitori mostrano troppo permissività o eccessiva gratificazione nella fase anale, allora il bambino sarà portato a defecare in posti non opportuni, o immediatamente prima o dopo essere stato posto sul vasino. In futuro il carattere anale espulsivo svilupperà una personalità estremamente disordinata, crudele, e distruttiva, con tendenza alla manipolazione (Scorpione). Quando l’energia affettiva si fissa a livello evacuativo, questo comporta un desiderio di creare, come potere magico o un certo gusto per la sporcizia.

 171 visitatori online