Venerdì 17 Nov 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Diario di Bordo

 

Noi vecchi velisti conosciamo bene il "mare", le "onde", le "tempeste", la "bonaccia"... bisogna comunque stare al timone, tenere in equilibrio la barca, stare attenti sempre, con i muscoli tesi e gli occhi aperti… per poi la sera guardare le stelle, capire se la nostra rotta si è mantenuta anche se abbiamo fatto delle deviazioni previste o non… sei parte del mare e del cielo, di qualcosa di grande, di eterno, sei parte attiva, non subisci - anzi partecipi diremo quasi, aderisci perfettamente alla realtà di quel momento e guardando all'orizzonte la luce di un faro comprendi che non sei solo, non sei mai solo anche in mezzo all'oceano, presenze visibili e invisibili ti sorreggono, ti infondono coraggio nei momenti difficili, e ti cullano nei momenti di dolce riposo. E un senso di profonda gratitudine ti riempie l'anima...

Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo Visite
1 Primo anno 2823
2 Secondo Anno 1751
3 Terzo anno 1462
4 Un SOGNO 1781
5 Viaggio 1814
 
 185 visitatori online