Giovedì 24 Ago 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

L’Insegnamento del Tempio - La Voce del Maestro Hilarion

Stampa PDF

Dal testo “L’Insegnamento del Tempio - La Voce del Maestro Hilarion”

Volume II - Lezione 87: Il Linguaggio dei Misteri

Ed. Synthesis – Ed. Nomina

 

Dovete sapere queste cose se vorrete incontrarli ed essere pronti “a rimanere nella fornace”, a fianco di coloro costretti a sostenere la tensione di tali condizioni, e rendere così possibile la ripresa di qualunque corso di istruzioni interrotto, od il mantenimento di un centro, contro il potere del male che ne ha conqustato l’accesso. Se non potete fare questo, “la vostra ora non è ancora arrivata”. Non avete ancora conquistato la capacità di “giacere immobili sul braccio orizzontale della croce bilanciata, mentre la lancia perpendicolare passa attraverso i vostri organi vitali, per elevare le vibrazioni del centro Solare e mettervi in grado di ottenere la ricompensa della crocefissione”.

Diffidate dell’uomo o della donna che vi dicono d’essere Templari, e che poi colpiscono il cuore del vostro Ordine. Ogni volta, vi trovate di fronte ad un emissario dei Fratelli dell’Ombra. Fuggite dall’uomo o dalla donna che vi offrono l’oro della conoscenza Spirituale in una tazza creata con il cuore di un condiscepolo. Se l’accettate, il sangue del vostro stesso cuore riempirà quella tazza.

Colui che chiede ai Fratelli della Luce un’opportunità, nello stesso istante della sua richiesta cerca la prova del fuoco, l’opportunità di provare la sua idoneità alla vita sui livelli superiori. La legge, in molti casi, lo rende misericordiosamente cieco ai propri insuccessi, ma lo sbaglio è soltanto suo se manca di riconoscere la presenza di un emissario della magia nera nel suo Ordine, quando la legge fondamentale di quell’Ordine - l’inseparabilità – viene attaccata.

 174 visitatori online