Venerdì 23 Giu 2017
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

RAPPORTO MONADE – EGO – PERSONALITÀ

Stampa PDF

Simbolismo nella Santa Eucaristia

Nella celebrazione della S. Eucaristia vi sono molti simboli che riguardano la Monade, l’Ego e la personalità. Ed anzitutto per le tre persone della Trinità, l’Ostia rappresenta il Dio padre, o anche la Divinità una ed invisibile; il Vino rappresenta il Dio figlio, il cui Sangue è stato versato nel Calice di forma materiale; l’Acqua rappresenta lo Spirito Santo, lo Spirito che era presente al di sopra dello specchio delle acque, ed anche esso è simboleggiato dall’acqua.

Considerando poi la divinità dell’uomo, l’Ostia significa la Monade, la totalità, la causa invisibile di tutte le cose; la Patena significa il Triplice Atma o Spirito, attraverso cui la Monade agisce sulla materia; il Vino indica l’individualità, versata nel Calice del Corpo causale; l’Acqua rappresenta la personalità, che è così intimamente mescolata ad essa.

Passando all’effetto della Comunione, la forza dell’Ostia è essenzialmente monadica ed agisce più potentemente su tutto ciò che nell’uomo dipende dalla diretta azione della Monade; la forza del Calice supera quella dell’Ego, il Vino ha una forza molto potente sui livelli astrali superiori, e l’Acqua emette anche delle vibrazioni eteriche.

Quando l’officiante fa sul Calice le tre croci con l’Ostia, vuole fortemente che l’influenza del livello monadico scenda sull’Ego nella sua Triplice manifestazione di Atma-Buddhi-Manas; e dopo, quando egli fa le due croci tra il Calice e il suo petto, attira quell’influenza nei suoi corpi mentale ed astrale, allo scopo di poterla così completamente irradiare sui fedeli. Questo simboleggia i primi stadi dell’evoluzione, quando la Monade sta sospesa sulle sue manifestazioni inferiori, agendo su di esse, ma senza toccarle mai. Similmente il sacerdote tiene l’Ostia sul Calice, senza che l’uno tocchi l’altro prima del momento stabilito.

Quando il prete lascia cadere un frammento di Ostia nel Calice, simbolizza così la discesa di un raggio di Monade nell’Ego.

Il corpo casuale - A.E. Powell

 87 visitatori online